Richard Bach mi somiglia molto. cerca anche lui la perfezione… la perfezione dell’anima… la perfezione dell’amore… credo sia perchè anche lui è INFP. o almeno penso che sia INFP. eheheehe. come sono ridicola, a sforzarmi di inserire la personalità di qualcuno in uno schema preconfezionato… menomale che ci riesco solo con pochi!


ma in realtà non dovrei essere affatto alla ricerca della perfezione.
dovrei essere alla ricerca di me stessa.
lo scopo della mia vita dovrebbe essere essere me stessa…
nel senso frommiano, intendo.
e infatti è quel che cerco di fare…
se non mi bloccassi da sola.
c’è sempre quest’ego di mezzo…

forse sarebbe meglio se mi focalizzassi attorno a qualcosa.
come c’è qualcuno per esempio che ama molto costruire come jack dei pilastri della terra, o volare come richard bach, o dipingere come ad asher lev… così forse sarebbe bene per me trovare un’attività nella quale mi possa rispecchiare.
o forse no.
perchè senza di essa non potrei vivere.
mi incatenerebbe, non mi permetterebbe di essere libera.
il problema è che cerco qualcosa in cui identificarmi… qualcosa per definire la mia identità…
e invece non ho bisogno di qualcosa.
ho bisogno solo di me.

Advertisements

One thought on “

  1. ecco… che aggiungere… hai detto esattamente quello che avrei detto io. uno scopo. ma in uno scopo si resta imprigionati, classificati, se ne è dipendenti. ma forse è una bella dipendenza. forse siamo comunque dipendenti da qualcosa, tanto vale scegliersi qualcosa che ci piace, sempre che esista, sempre che si trovi. o no. boh.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s