diesgno sul polistirolo porte, finestre, un tappeto, un letto. faccio disegnare a mia madre qualcosa a piacere. piante fuori dalla porta, disegna lei. negli schemi, di buon gusto, sereni. vorrei disegnare sul pavimento di polistirolo un morto, macchie di sangue o altro, ma poi mi rovinerebbe l’atmosfera. già è tanto aver disegnato unquadretto con il ritratto di una persona, sembra un fantasma che si specchia. con l’altro polistirolo ci faccio… casa mia. c’è un bel buco lungo, che sarà una finestra meravigliosa, accanto alla quale ci deve essere una chiave.

Advertisements

One thought on “

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s