ho visto oggi in libreria “Non si muore tutte le mattine” di Vinicio Capossela, e ho provato nell’ordine 1)sorpresa 2)interesse (a questo punto l’ho sfogliato, ho letto la copertina interna) e 3)la voglia bruciante di comprarlo. poi è subentrata la fase della consapevolezza, come sempre amara, e ho realizzato che 1)non ho soldi e 2)devo leggere un sacco di libri.

Avanzo dunque due richieste:
chiedo al preside della mia scuola esonerarmi dalle lezioni, non per molto, giusto due mesi, perchè possa leggere tutti i libri che ho accumulato sul comodino fino ad ora.
chiedo poi a vinicio capossela di perfavore regalarmi il libro siccome non ho soldi.

affondo nel niente, le responsabilità mi assalgono ma io fuggo via in bicicletta di blog in blog e disattivo i circuiti del cervello
hmmmla qualità dell’aria…… le graffette keith haring…….. noi di nonmiricordochi……
e io che mi uccido lentamente……..

Sunday morning – Velvet Underground


Sunday morning, praise the dawning
It’s just a restless feeling by my side
Early dawning, sunday morning
It’s just the wasted years so close behind

Watch out, the world’s behind you
There’s always someone around you who will call
It’s nothing at all

Sunday morning and I’m falling
I’ve got a feeling I don’t want to know
Early dawning, sunday morning
It’s all the streets you crossed, not so long ago

Watch out, the world’s behind you
There’s always someone around you who will call
It’s nothing at all

Watch out, the world’s behind you
There’s always someone around you who will call
It’s nothing at all

Sunday morning
Sunday morning
Sunday morning

Viviamo, mia Lesbia, ed amiamo,
e i mugugni dei vecchi moralisti
tutti insieme non stimiamoli un soldo.
I giorni tramontano e tornano; 
ma noi, quando cade la breve luce della vita, 
dobbiamo dormire un’unica, interminabile notte. 
Donami mille baci, poi altri cento
Poi altri mille, poi ancora altri cento, 
poi di seguito mille, poi di nuovo altri cento. 
Quando poi ne avremo dati migliaia, 
confonderemo le somme, per non sapere, 
e perché nessun malvagio ci invidi, 
sapendo che esiste un dono così grande di baci.

Catullo

come fa l’alex di enrico brizzi. prendo a badilate in testa le talpe del rimorso. sbucano da dovunque!! è non è neanche vero che sono come alex, perchè almeno lui VIVEVA.
io vegeto.
e la cosa brutta è che se andrò dove merito non potrò neanche sperare in una poetica intervista ("non ti curar di loro, ma guarda e passa")

CHE QUALCUNO RISPONDA A QUESTO DISPERATO APPELLO
ha qualcuno per caso ancora il vecchio sottobanco dove bertoncelli narrava la storia di gruppi e cantanti quali nick cave pink floyd e jimi hendrix e beck hansen?? PERFAVORE E’ IMPORTANTEEEEEEEEE vorrei tanto legerli ancora……. c’erano persino brani da “urlo” di ginsberg inseriti qua e là……….

scatti in dissolvenza…
la mia vita è in dissolvenza.
il mio cervello è in dissolvenza.
oggi la pioggia acida l’ha sciolto lentamente mentre partoriva sgorbi informi. (frasi che pretendono di essere in qualche modo significative e addirittura poetiche, uh, basta adesso, odio quando faccio così)
figli di che cosa?? di questa massa di… roba che ho dentro, che non voglio chiamare schifo perchè non è solo quello, lo ammetto…
e un fiore c’era, un fiore fresco da poco sbocciato, rosso, rosso sangue, che mi respira nel petto (l’amore, e morirà presto)
ma come fa l’amore a morire?? è contro la sua natura! eros e thanatos sono opposti, si sa… allora come fa l’amore a morire?
(muore quando non è amore?)

cerco su splinder alleirbag (leggete al contrario) e… uh… donne chiamate così sono sempre oggetto di struggimenti amorosi….
DATEMI UNA FLEEEEEEBO