Nella vita reale non è finita con una camomilla: ho spezzato la monotonia di questo agosto con una mattina in spiaggia, e con un po’ di compagnia. Più che alla monotonia però ho trovato la cura, temporanea forse, al tormento di star vivendo male la mia vita… Mi sento meno in colpa, adesso, non mi vergogno di quello che faccio, anche se sento che non basta affatto per dire "io ho vissuto".
Come si fa a dare un senso alla propria vita?

Advertisements

3 thoughts on “

  1. kavoli!!..io sono…ehm…1…2…3…4….10…20…etcetcetc anni ke provo a capirlo..ma xkè dobbiamo dare un senso a tutto!?!?..e poi senso unico!?!?…naaa è bello anke poter tornare indietro..insomma fare qlo che s vuol!!! :)…cmq c attrezzeremo x riprogrammare il destino…batterlo a macchina e faxarlo a Babbo Natale… 😉

    P.s. anke te non scrivi male!!!

  2. una mattinata in compagnia dopo l’altra e vedrai che le cose cominceranno a sistemarsi.Non aspettarti risposte chiare pero’!

  3. Eh, me lo stavo appunto chiedendo… però forse abbiamo preso una buona strada: provare a DARE un senso alla vita, piuttosto che cercarne uno. C’è differenza…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s