lacrime asciutte

non so se comprerò the rise and fall of ziggy stardust. probabilmente si. ma solo dopo london calling.
vorrei telefonargli con una scusa qualsiasi. lui è così gentile. mi tranquillizzerebbe. sarebbe il migliore degli amici -e già aveva avuto modo di dimostrarlo, con le sue telefonate e la sua disponibilità non richiesta da nessuno e non apprezzata da nessuno, con la mia consueta passività e cecità e aridità era perfettamente a suo agio a quanto pareva e avrebbe continuato forse a offrirsi a tal modo se non avessi fatto tutto quello, dovevo essere stupida come al solito no? spero possa dimenticare. spero più che altro di prendere la forza da qualche parte, e il coraggio. sta tutto a me, sta tutto a me. om mani padme om. andrà tutto bene. il momento dialettico-negativo è già passato. (domani ce ne sarà un altro, tieniti pronta)
e adesso ho solo un po’ paura. proprio perchè sta tutto a me. mi sento in bilico su una sottile colonna

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s