Ma cosa ci trovo di bello nel lavoro di inter.prete? (Vabbè a parte il fatto che le lingue straniere sono la mia vita :D) Il fatto che mi dia uno stipendio. Che mi permetta di essere indipendente dai miei, subito dopo la laurea. Di mantenermi da sola. Quante persone realizzano questa possibilità subito dopo la laurea? Quante possiblità ho io di trovare un lavoro sicuro a 24 anni?
Sono tornate persone che tre anni fa incontravo ogni giorno. L’effetto che ora hanno su di me ha la stessa natura ma minore intensità. Quanti cerchi si stanno chiudendo??? Gli eventi si ripetono, tornano su stessi. io sono allo stesso punto di tre anni fa.
Tre anni fa facevo avanti e indietro da Taranto a Lecce ogni pomeriggio per prendere lezioni di guida e seguire i corsi all’università. Cosa accadrà quest’anno?
Tre anni fa prestavo un libro che una settimana fa mi hanno restituito.
Ho cercato i professori del liceo che ho lasciato tre anni fa  e che da allora non ho più rivisto.
E’ tempo di controllare le radici, di chiudere i cerchi. Qualcosa è rimasto, qualcosa si è traformato. Diceva Aristotele che in potenza siamo già quello che diventeremo e che il nostro processo è un cammino verso la perfezione: l’entelechia. Sarebbe bello se fosse così. Avrei mai pensato tre anni fa di trovarmi ora a questo punto? E fra tre anni dove sarò???
Avrebbero mai pensato i Rolling Stones che la loro canzone più famosa sarebbe diventata la sigla di un programma italiano sulla gastronomia???

Advertisements

One thought on “

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s