che faccio l’anno prossimo?

Nei momenti in cui ho il cervello in libera uscita – cioè quasi sempre – mi piace chiedermi cosa potrei fare nel prossimo futuro. Mi dà l’idea che seppur limitatamente ho del controllo sulla mia vita.
Oggi ho elaborato qualche progetto per l’anno prossimo:
1) andare a Saarbruecken in Erasmus.
2) andare al Pukkelpop a Hasselt in Belgio il 20 21 e 22 agosto
3) imparare a usare la reflex che vorrei farmi regalare per la laurea
4) riprovare a entrare nella mia scuola superiore preferita
Ovviamente questa lista si arricchirà man mano che prendo coscienza delle mie possibilità e dei miei desideri.

I progetti di quest’anno sono andati a buon fine, anche quelli inaspettati: ho trovato nuovi amici, un hobby che mi apassiona, ho seguito un sacco di concerti, ho perso peso, ho recuperato il senno, ho visto tanti posti nuovi, ho fatto il corso di fumetto, senza imparare molto peraltro, o almeno quello che ho imparato devo ancora metterlo in pratica. Non sono entrata nella mia scuola superiore preferita, purtroppo: se ci penso ho ancora la nostalgia. Per ora però voglio concentrarmi sulle strade nuove che ho da percorrere senza guardarmi indietro e piangere inutilmente.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s