Scrivo su piccoli fogli gialli i miei progetti per il 2009. Come se dare loro forma fisica possa renderli meno fragili. Mi chiedo dove sarò a 25 anni e confido le mie speranze a fotocopie spillate. Disegno scarpe tra un paragrafo e  l’altro, così, per abbellire il libro. Ho ancora paura di parlare con certe persone. Giusto per dire che la mia crescita non è completata al cento per cento. La notte non mi addormento subito ma m ricordo cosa sogno. Sogno quello che mi manca.

Advertisements

2 thoughts on “

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s