tempi duri per il mio povero blog. ha bisogno di un defibrillatore presto! lo stiamo perdendo! 😀
l’attività di introspezione la coltivo sempre, in privato, tra le pagine di un diario o nei brevi momenti di raccoglimento. tipico è per me pensare prima di andare a dormire e non riuscire per questo ad addormentarmi compromettendo irrimediabilmente il ritmo sonno/veglia.
e il giorno, di che mi occupo durante il giorno? basta guardare la mia scrivania: fogli e fogli che hanno fatto soffrire qualche albero in Norvegia, che farebbero piangere un ambientalista: papers per la tesina su cui sto lavorando per un esame. insieme ai libri per un altro esame, il più vicino cronologicamente. non riesco proprio a non accumularli no? Mi sento irrimediabilmente stupida, non riesco a preparare un esame velocemente come una volta. Saranno i neuroni che stanno scomparendo, complici l’età e l’alcol? Sarà che sono materie estranee al mio corso triennale? Sarà quel che sarà. Mi preparo il più diligentemente possibile anche per tenere alta l’autostima. Passo e chiudo.