Oggi vi parlerò di un blog che ho scoperto da tanto e che attualmente è uno di quelli che corro a leggere quando viene aggiornato: julia.

julia è un blog atipico perchè più che da leggere è da guardare: i post sono costituiti principalmente da foto, con un breve commento alla fine. Le foto sono tutte ad altissima risoluzione e di buona qualità. Apprezzo molto come la blogger riesca a mettere insieme scatti di autori diversi e a trovare un filo rosso che li unisce.

Ma chi è la blogger? Non so se il suo nome vero sia Julia, perchè non parla molto spesso di sè. Tutto quello che si capisce è che è svedese e che è affascinata dalla natura selvaggia, dai cerbiatti e altri animali e dalla moda. Ci sono comunque delle categorie sulla destra che rendono facile la navigazione. A me per esempio piacciono particolarmente i post su “interior” e “wilderness”, ma in genere mi piacciono tutti, non sto a guardare la categoria.

Se anche voi nutrite questi interessi seguite il suo blog. Io per esempio rimango affascinata da post come questo, quest’altro ma anche questo.

Il primo follow Friday in ritardo. Per chi non lo sapesse, Follow Friday è un post fatto sempre nello stesso giorno ( il venerdì appunto) dedicato a un autore di contenuti particolarmente gradito allo scrivente. In questo caso autrici.
Questa settimana i miei vagabondaggi per le lande selvagge di internets mi ha portato a scoprire un blog interessantissimo, Soft Revolution Zine.

Kim%2BGordonlastfm.it
si tratta di un blog collettivo caratterizzato dalla presenza di autrici giovani e intelligenti (una rarità) che scrivono dei più svariati argomenti: dai libri alla musica, dalla tv alla cultura. Il blog è nato da un’idea di Margherita Ferrari, infatti è proprio sul suo blog, L’odore dei pomeriggi (quando li butti via) che ho trovato il link a Soft Revolution Zine. Mi piace la loro vivacità. Soprattutto riaccende in me la speranza che in questo mondo ci siano ancora forme di vita intelligenti. Continuate così, ragazze della rivoluzione morbida!